giovedì 1 gennaio 2015

*Speciale*: Sayonara 2014!!! Youkoso 2015. Analisi della stagione passata.

La S.S.Lazio e noi tifosi ci lasciamo alle spalle il 2014, un anno particolare, con il volto triste per la seconda parte della stagione 2013-2014, ma con il sorriso per la prima parte della stagione 2014-2015. Da Gennaio a Maggio la Lazio di Reja, allenatore che non potrà mai piacermi, vive due fasi: una ascendente e una calante, quella ascendente corrisponde al periodo che va da Gennaio fino a Marzo, escluse le brutte parentesi in Coppa Italia e in Europa League, in cui la Lazio di Reja abbandona la zona retrocessione e addirittura rientra in corsa per un posto in Europa League, quella calante corrisponde ai due mesi più importanti della stagione, ovvero Aprile e Maggio, in cui la Lazio stecca le partite decisive, pareggiando con Torino e Verona, e non riesce a raggiungere l'accesso ai play-off di Europa League, rimanendo a secco dopo 3 anni consecutivi di partecipazione alle Coppe Europee. Durante l'estate il presidente Lotito, a causa dell'azione da parte dei tifosi laziali di lasciare la Nord vuota a seguito di una mancata campagna di rafforzamento a Gennaio (come accade da vari anni per giunta), decide di acquistare ben 5 giocatori: Dusan Basta, Marco Parolo, Filip Djordjevic, Stephan De Vrij e Santiago Gentiletti e un nuovo allenatore Stefano Pioli, mercato che convincerà la Nord a rientrare allo stadio, azione da me non condivisa assolutamente. La nuova stagione della Lazio comincia male, tolta la roboante vittoria per 7-0 in Coppa Italia ai danni della Bassano Virtus, con 3 sconfitte in 4 partite e gli infortuni al crociato di Gentiletti, che aveva dato ottime impressioni contro Cesena e Genoa, con lui in campo 0 gol subiti, di Biglia e alla mano di Basta. Conclusasi questa piccola parentesi negativa la Lazio comincia ad ingranare in particolare con Djordjevic e Candreva, il primo autore di 5 reti nei tre match successivi e il secondo miglior assistman della Serie A con 7 passaggi vincenti in 13 presenze, una media da 0,5 assist a partita, tanto da conseguire ben 6 risultati utili consecutivi (5 vittorie e un pari), mostrando un bel gioco e segnando anche molti gol. Purtroppo però la Lazio cade ad Empoli e perde in casa con la Juventus, rimanendo però in orbita terzo posto, che verrà ottenuto a pari merito con Sampdoria e Napoli, dopo il pareggio esterno a Milano con l'Inter. Dal canto mio posso dire che per la seconda volta nell'era Lotito, dopo la Lazio targata 2010-2011, questa Lazio mi sta piacendo sia per il gioco espresso sia per la voglia con la quale scende in campo e spero che nel tour de force che ci attende (Samp, Roma, Napoli, Milan) riesca ad imporsi ed a ottenere buoni risultati ed è per questo che grido "Youkoso" (Benvenuto in giapponese) 2015.




















1 commento:

  1. Buon anno!!! Speriamo in un inizio straripante!!!!

    RispondiElimina